La musica che ti fa guadagnare in borsa

In questo sito ci siamo sempre occupati di musica, musica e musica, e non vogliamo certo smentire il nostro progetto, ma il mondo della musica non è solo passione per le 7 note musicali, il mondo della musica è anche grandi cifre che si muovono nei mercati finanziari.

Le notizie sulla recente quotazione in borsa delle azioni Spottify ci ha fatto riflettere: si possono guadagnare soldi online grazie agli investimenti in azioni delle società che condividono la nostra passione?

La risposta a questa domanda sembrerebbe essere proprio un bel: SI, semplice e a caratteri cubitali, proprio come la settima delle nostre adorate note.

Con il trading online è possibile iscriversi in ogni momento direttamente da casa on il computer e diventare dei piccoli investitori. Non sono necessarie grandi cifre per investire in titoli di borsa, si può cominciare anche con piccoli importi e poi eventualmente crescere un po’ alla volta.

Quando comprate delle azioni, in qualche modo state sostenendo l’azienda, e il settore della musica da buone potenzialità di guadagno.

Quali sono le aziende che lavorano nel settore musicale sulle quali è possibile investire?

In realtà le aziende quotate in borsa che lavorano con il settore musicale sono molte, e alcune sono anche particolarmente redditizie. Ve ne presentiamo alcune, sulle quali è possibile investire come trader online.

Spottify: si è trattato dell’evento dell’anno per quanto riguarda il settore musicacele e tecnologico, ma anche dal punto di vista degli investimenti. La notizia risale allo scorso aprile, quando Spottify è stato quotato in borsa per la prima volta. Spottify ha fatto una scelta coraggiosa ed ha optato per una quotazione diretta alla borsa valori di NY. Ma come si dice la fortuna aiuta gli audaci, e Spottify ha ricevuto una prima chiusura con una valutazione complessiva di bel 26,54 miliardi di dollari.

Se state pensando di investire questa potrebbe essere per voi una buona rampa d’inizio, le potenzialità dell’applicazione sono grandi.

Anche le maggiori case discografiche sono quotate in borsa. Tra tutte una buona opzione di investimento potrebbe essere la Vivendi Universal, società francese che si occupa non solo di discografia ma anche di televisione. Probabilmente la ricorderete perché ha comprato la Emi.

La Vivendi Universal ha avuto qualche battuta d’arresto in passato, e qualche situazione burrascosa, ma ha sempre saputo reinventarsi e rimettersi in corsa, quindi contiamo che per il prossimo futuro investire su quest’azienda possa verificarsi profittevole.

Altri articoli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *